"…aggiungete alla vostra fede la virtù, alla virtù la conoscenza…" (2Pietro 1:5)

La Nuova Nascita (tratto da…)

Pace con Dio

(di Billy Graham)

“La Nuova Nascita”

<<Se uno non è nato di nuovo, non può vedere il regno di Dio>>

(Giovanni 3:3)

Se potessi venire da voi ed avere con voi un colloquio a cuore aperto, mi direste probabilmente: “Sono perplesso, confuso e turbato, ho trasgredito la legge di Dio, ho vissuto contrariamente ai Suoi comandamenti, pensavo di poter fare a meno del Suo aiuto, ho cercato di stabilire delle regole personali, ma non vi sono riuscito, ho appreso le più amare lezioni con la sofferenza e con tragiche esperienze. che cosa non darei per nascere di nuovo, che cosa non darei per tornare indietro e ricominciare tutto! Che strada diversa prenderei se fosse possibile!”.

Se queste parole toccano una corda sensibile del vostro cuore, se sono l’eco dei vostri pensieri, voglio annunziarvi una notizia gloriosa.

 Gesù ha detto che voi potete nascere di nuovo! Potete cominciare una vita nuova e migliore.

Potete abbandonare il vostro io miserabile e peccatore e divenire un essere nuovo, puro e tranquillo, perchè i vostri peccati sono stati cancellati.

 Poco importa la sozzurra del vostro passato e le prospettive disperate del vostro avvenire, c’è una via d’uscita, ma non ce n’è che una!

 Non avete che una scelta da fare, non avete che una sola strada da prendere escludendo quella strada tortuosa e senza uscita che avete percorso fino ad oggi.

 Voi non potete, senza dubbio, continuare a vivere come per il passato, miserabili, scontenti, spaventati, infelici e disgustati di voi stessi.

Potete anche decidervi adesso a nascere di nuovo, potete decidervi in questo momento di cancellare il vostro passato carico di peccati ed a prendere un nuovo indirizzo, il buono questa volta.

Potete decidere in questo momento di divenire le persone che Gesù desidera che voi siate.

Mi direte: “Come posso ottenere questa nuova vita? Come si nasce di nuovo? Come prendere un nuovo indirizzo?”.

E’ il quesito che Nicodemo fece a Gesù, una sera, sotto il cielo d’Oriente, circa 2000 anni fa.

Nascere di nuovo significa molto di più che ripartire da zero, voltare pagina o riformarsi.

Come abbiamo già visto, la Bibbia dice che siete nati una prima volta nel mondo fisico, ma che la vostra natura spirituale è nata nel peccato.

Essa dichiara che voi eravate <<morti nei vostri falli e nei vostri peccati>> (Efesini 2:1).

La Bibbia aggiunge anche che non c’è nulla nella nostra natura peccatrice che possa produrre la vita, essa dichiara che: <<Il peccato, quand’è compiuto, produce la morte>> (Giacomo 1:15).

Siamo dunque spiritualmente morti.

Per questo non è possibile vivere una vita buona, santa, giusta, molte persone cercano di farlo, ma non possono che fallire, perchè un cadavere non può generare la vita.

La nostra vecchia natura non può servire Dio.

La Bibbia dice che <<l’uomo naturale non riceve le cose dello Spirito di Dio,… e non le può conoscere>> (1Corinzi 2:14).

Nel nostro stato naturale siamo veramente in inimicizia con Dio, non siamo sottomessi alle Sue leggi, e non possiamo neppure esserlo (Romani 8:7).

La Bibbia dive anche che il nostro vecchio uomo è totalmente corrotto:

 <<Dalla pianta del pie’ fino alla testa non v’è nulla di sano in esso, non vi sono che ferite, contusioni, piaghe aperte>> (Isaia 1:6).

 <<Il cuore è ingannevole più di ogni altra cosa, e insanabilmente maligno>> (Geremia 17:9), è corrotto a causa di una ingannatrice concupiscenza.

 La Bibbia dichiara anche che la nostra vecchia natura è egoista, che non è suscettibile di essere rinnovata e che quando nasciamo di nuovo mettiamo da un canto l’uomo vecchio, non vi facciamo dei rammendi sopra.

 Il mio vecchio io deve essere crocifisso e non coltivato.

 Gesù dice che, pulendo la parte esterna della coppa o del piatto, si lascia l’interno pieno di rapina e di cattiveria come prima.

La Bibbia dice anche che se non nasciamo di nuovo non possiamo entrare nel regno dei cieli.

Gesù lo dichiarava con più forza ancora quando dice: <<Bisogna che nasciate di nuovo>> (Giovanni 3:7).

 Non si tratta di una cosa vaga nè facoltativa.

 Colui che vuole entrare nel Regno di Dio deve nascere di nuovo.

La salvezza non è il raccomodamento dell’essere originale, è la creazione di un essere nuovo nato da Dio, nella vera giustizia e nella vera santità.

La rigenerazione non è soltanto una natura modificata o un miglioramento del cuore, è una rigenerazione, una vita nuova, una seconda nascita: <<Bisogna che nasciate di nuovo>>.

Dio non accetta nulla della nostra vecchia natura.

 Nulla è in buono stato.

Il vecchio uomo è troppo debole per seguire Cristo.

Paolo dice che non siamo capaci di fare quello che vorremmo (Galati 5:17).

Quelli che vivono secondo la carne non possono servire Iddio: <<La fonte getta essa dalla medesima apertura il dolce e l’amaro? Può, fratelli miei, un fico fare ulive, o una vite fichi?>> (Giacomo 3:11-12), domandava Giacomo.

Il vecchio uomo è descritto nell’epistola ai Romani:

<<La loro gola è un sepolcro aperto, con le loro lingue hanno usato frode, v’è veleno di aspidi sotto le loro labbra. La loro bocca è piena di maledizione e d’amarezza, i loro piedi sono veloci a spargere il sangue, sulle loro vie è rovina e calamità, e non hanno conosciuto la via della pace, non c’è timor di Dio dinanzi agli occhi loro>> (Romani 3:13 a 18).

Come cambiare delle persone che hanno una tale gola, delle lingue, delle labbra, dei piedi e degli occhi come questi?

 Questo è impossibile.

Gesù, sapendo che è impossibile raccomodare, cambiare o riformare l’essere umano, ha ddetto: <<bisogna che nasciate di nuovo>> (Giovanni 3:7).

 Altrove la Bibbia dice: <<Un moro può egli mutare la sua pelle o un leopardo le sue macchie?>> Geremia 13:23).

Ancora nell’epistola ai Romani: <<Quelli che sono nella carne non possono piacere a Dio>> (Romani 8:8).

<<Difatti, io so che in me, vale a dire nella mia carne, non abita alcun bene>> (Romani 7:18).

<<Senza la santificazione nessuno vedrà il Signore>> (Ebrei 12:14).

La vita che risulta dalla nuova nascita non potrebbe essere ottenuta attraverso uno sforzo personale.

 L’uomo non possiede, per natura, questa santità che Dio esige per il cielo.

 Solo dopo la nuova nascita una tale vita può cominciare.

Per vivere per Dio occorre la natura di Dio.

 La nuova nascita è come una moneta, ha due facce.

L’accettazione della nuova vita ha un aspetto divino ed uno umano.

Ne abbiamo veduto l’aspetto umano nel capitolo riguardante la conversione.

 Abbiamo veduto quello che l’uomo deve fare, guardiamo ora quello che Dio fa.

La nuova nascita è interamente opera dello Spirito Santo, noi non possiamo fare nulla per ottenerla.

La Bibbia parlando di Gesù dice: <<Ma a tutti quelli che l’hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventare figliuoli di Dio, a quelli, cioè, che credono nel Suo nome, i quali non sono nati da sangue, nè da volontà di carne, nè da volontà d’uomo, ma sono nati da Dio>> (Giovanni 1:12-13).

 In altri termini, non possiamo nascere dal sangue, ciò significa che non si può ereditare la nuova nascita.

 Non si nasce Cristiani.

 Possiamo avere avuto un padre e una madre Cristiani, ma questo non ci rende necessariamente Cristiani.

Tertulliano insegnava ciò nel terzo secolo alla chiesa primitiva.

Non possiamo nascere per volontà della carne, dice la Bibbia, non possiamo fare nulla per raggiungere questo fine, siamo morti e un morto non ha la vita per fare qualche cosa.

Non si può nascere dalla volontà dell’uomo, questa nuova nascita non può essere ottenuta con mezzi e con sistemi umani.

 Molte persone pensano di essere passati automaticamente attraverso la nuova nascita quando si uniscono ad una chiesa, quando compiono qualche rito religioso, quando prendono qualche buona risoluzione in principio d’anno, o quando fanno una cospicua donazione a un’opera di beneficenza di una certa importanza.

Tutto questo è buono, ma non produce la nuova nascita.

Nessun uomo può nascere da sè, nasce per la volontà degli altri.

La nuova nascita è completamente estranea alla nostra volontà, è un’opera divina, noi nasciamo da Dio.

Nicodemo non poteva comprendere come poteva avvenire una seconda nascita.

Perplesso, domandò due volte: <<Come?>>.

Sebbene la nuova nascita sembri misteriosa, non è per questo meno reale, possiamo non comprendere il mistero dell’elettricità, ma sappiamo che illumina le nostre case e che fa funzionare i nostri apparecchi.

Non possiamo comprendere perchè le capre hanno la lana, le vacche delle pelli e gli uccelli le piume, ma sappiamo che le hanno.

Non riusciamo ad afferrare molti misteri, ma accettiamo per fede il fatto che nel momento in cui ci pentiamo del peccato e che ci volgiamo per fede verso Cristo, noi nasciamo di nuovo, diventiamo figliuoli di Dio per dono, per la comunicazione della natura divina all’anima umana.

 Riceviamo il soffio della vita di Dio, Cristo, per mezzo dello Spirito Santo, stabilisce la sua residenza nei nostri cuori e noi siamo uniti a Dio per l’eternità.

 Saremo uniti a Dio, il che significa che, se siamo nati di nuovo, vivremo quanto Iddio, perchè partecipiamo ormai alla Sua vita.

La nuova nascita produrrà in voi diversi risultati;

prima di tutto aumenterà la vostra visione e la vostra comprensione.

 La Bibbia dichiara: <<Perchè l’Iddio che disse, splenda la luce fra le tenebre, è quel che risplende nei nostri cuori affinchè noi facessimo brillare la luce della conoscenza della gloria di Dio che rifulge nel volto di Gesù Cristo>> (2Corinzi 4:6).

E ancora: <<Ed illumini gli occhi del vostro cuore>> (Efesini 1:18).

Le cose di cui vi burlate chiamandole delle follie, le accetterete per sempre.

 La vostra mentalità sarà completamente trasformata, Dio diverrà il centro di ogni vostro pensiero.

L’io sarà detronizzato.

Il vostro cuore subirà una rivoluzione.

 La Bibbia dichiara: <<E vi darò un cuore nuovo, e metterò dentro di voi uno spirito nuovo, torrò dalla vostra carne il cuore di pietra, e vi darò un cuore di carne>> (Ezechiele 36:26).

Dio dice: <<Io metterò la mia legge nell’intimo loro, la scriverò sul loro cuore>> (Geremia 31:33).

I vostri affetti subiranno un cambiamento radicale, la vostra nuova natura amerà Dio e le cose di Dio, amerete le cose più belle ed elevate, abbandonando le cose vili e basse.

 Avrete un nuovo concetto dei problemi sociali che vi circondano ed il vostro cuore si riempirà di compassione per coloro che hanno meno mezzi di voi.

Anche la volontà subirà una trasformazione completa, come gli scopi anche le vostre decisioni cambieranno.

La Bibbia dice: <<Or l’Iddio della pace che in virtù del sangue del patto eterno…vi renda compiuti in ogni bene, onde facciate la Sua volontà, operando in voi quel che è gradito nel Suo cospetto>> (Ebrei 13:20-21).

La nuova natura che avete ricevuto da Dio è sottomessa alla Sua volontà, non desidererete fare che la Sua volontà, Gli sarete interamente devoti, avrete delle disposizioni nuove, un principio di vita differente, dei gusti nuovi, cercherete la gloria di Dio, la comunione degli altri Cristiani nella chiesa, amerete la Bibbia, e vi piacerà trascorrere del tempo in preghiera con Dio.

 La vostra natura è completamente cambiata, mentre in altri tempi la vostra vita era piena di incredulità, che è la radice ed il fondamento di ogni peccato e dubitavate costantemente di Dio, adesso credete in Lui, avete una fiducia ed una fede totale in Lui e nella Sua Parola.

 Ci fu, forse, un tempo in cui l’orgoglio dominava la vostra vita, avevate pensieri ambiziosi, eravate preoccupati del vostro potere, dei vostri desideri e dei vostri progetti, ma adesso la vostra volontà comincia a cambiare, è probabile che precedentemente l’odio, l’invidia, lo scontento e l’astuzia abbiano riempito il vostro cuore ed i vostri pensieri verso gli altri.

 Anche questo ora è cambiato.

C’era un tempo in cui dicevate facilmente una menzogna, c’era della falsità e dell’ipocrisia in molti dei vostri pensieri, delle vostre parole, dei vostri atti.

Tutto questo non c’è più.

 C’era un tempo in cui vi abbandonavate ai piaceri della carne.

 Anche questo ora è cambiato.

 Siete nati di nuovo.

Potete cadere in un tranello che satana vi prepara, ma immediatamente ve ne dispiace, confessate i vostri peccati, ne domandate perdono perchè la vostra natura intima è cambiata.

Voi conoscete la storia del fattore il quale prese un maiale e lo mise nella sua casa, lo lavò, gli fece il bagno, gli pulì le zampe, lo profumò, gli mise un rubino al collo e lo portò nel salotto. Il maiale era magnifico, sembrava presentabile e riconciliato con la società, era tanto fresco e pulito. Fu un compagno gradevole per qualche momento, ma, appena si aprì la porta si gettò nella prima pozzanghera di mota che potè trovare.

 Perchè? Perchè era restato un maiale internamente.

La sua natura non era stata cambiata, aveva subito una trasformazione puramente esteriore.

Prendete un agnello e fate la stessa cosa, poi fatelo passeggiare nel cortile, farà tutto il possibile per evitare ogni sporcizia.

Perchè? Perchè la sua natura è quella di un agnello.

Potete prendere un uomo; vestitelo con cura, mettetelo nel primo posto della chiesa, avrà l’aspetto di un santo, perfino i suoi migliori amici si sbaglieranno, ma portatelo di nuovo, il giorno dopo, nel suo ufficio, e vedrete riapparire la sua vecchia natura.

Non è cambiata, non è nato di nuovo.

Nel momento in cui accettate la nuova nascita, quando nascete di nuovo, quando ricevete la comunicazione divina della Sua natura, siete giustificati agli occhi di Dio.

 Essere giustificati significa essere come se non avessimo mai peccato.

La giustificazione è l’atto per mezzo del quale Dio dichiara perfetto un empio.

 Dio vi guarda allora come se voi non aveste mai commesso neppure un peccato.

Paolo affermava: <<Chi accuserà gli eletti di Dio? Iddio è quel che li giustifica>> (Romani 8:33).

I vostri peccati sono stati perdonati, Dio li ha sepolti nella profondità del mare, li ha gettati lontano dalla Sua faccia e li ha dimenticati.

 Sono completamente cancellati, siete davanti a Dio come un debitore al quale è stato rimesso il debito, siete riconciliati con Dio.

Prima eravate veramente un nemico di Dio.

 La Bibbia dice: <<E tutto questo viene da Dio che ci ha riconciliati con sè per mezzo di Cristo e ha dato a noi il ministerio della riconciliazione>> (2Corinzi 5:18).

 Inoltre voi siete stati adottati nella famiglia di Dio.

Siete per sempre dei figli di Dio.

Egli ci ha <<predestinati ad essere adottati, per mezzo di Gesù Cristo, come Suoi figliuoli secondo il beneplacito della Sua volontà>> (Efesini 1:5).

Voi siete ora dei membri della famiglia reale dei cieli, avete del sangue reale nelle vostre vene, siete figli di Re, una nuova luce brilla nei vostri occhi ed un sorriso illumina il vostro viso, perfino i vostri amici notano il cambiamento sopravvenuto nella vostra vita, siete nati di nuovo!

 Altri cambiamenti avranno luogo adesso che siete nati di nuovo.

 La vostra attitudine di fronte al peccato cambierà, imparerete ad odiare il peccato come Dio lo odia, lo detesterete, lo aborrirete.

Ho sentito dire, qualche tempo fa, che si era convertito in una riunione di evangelizzazione, uno che era conosciuto da tutta la città come un ubriacone, lo chiamavano “vecchio John”. Il giorno dopo la sua conversione, quando qualcuno lo salutò in strada dicendogli “Buon giorno vecchio john” egli rispose: “Con chi parli tu? Io non mi chiamo più vecchio John, ma nuovo John”.

 Una rivoluzione completa era avvenuta nella sua vita.

 Un’altra prova della vostra nuova nascita sarà il vostro desiderio di obbedire a Dio. <<E da questo sappiamo che l’abbiamo conosciuto, se osserviamo i Suoi comandamenti>> (1Giovanni 2:3).

Un’altra ancora sarà il desiderio di separarvi dal mondo.

La Bibbia dice: <<Non amate il mondo nè le cose del mondo. Se uno ama il mondo l’amore del Padre non è in lui>> (1Giovanni 2:15).

Ci sarà in voi un nuovo amore per il vostro prossimo.

La Bibbia dichiara: <<Noi sappiamo che siamo passati dalla morte alla vita, perchè amiamo i fratelli>> (1Giovanni 3:14).

Infine non praticherete più il peccato.

 La Bibbia dice: <<Noi sappiamo che chiunque è nato da Dio non pecca>> (1Giovanni 5:18).

 Nel Texas si racconta la storia di un uomo che ogni mattina aveva l’abitudine di attaccare il suo cavallo ad un palo davanti ad un ritrovo. una mattina, il padrone del locale uscì e vide il cavallo attaccato alla porta della chiesa, vide il suo uomo e gli disse: “Perchè questa mattina il cavallo è vicino alla chiesa?”. L’uomo si voltò e disse: “Ieri sera mi sono convertito ad una riunione di risveglio ed ho cambiato palo!”.

 Ecco che cosa significa essere nati di nuovo, ecco che cosa è l’essere convertito, è avere cambiato il palo al quale legate le vostre cose!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...